Viaggio massonico [AR]

E' da tempo ormai che cerco di capire la politica italiana; Quel fenomeno socio-organizzato sconosciuto ai più e libero da anni di muoversi a suo gioco nei palazzi del potere. La nostra amata Italia è a scanso di dubbi afflitta da un qualcosa che la minaccia, ogni giorno, dall'interno. I suggerimenti a questo punto piovono a cascate e sembrano aver la voce ovattata ed un pò brilla da circolo di periferia: "e' la mafia che comanda!", "ma che? E' il governo incapace!", "ma siete pazzi? è l'opposizione che non fa nulla!", "ve lo dico io chi tira le file, sono gli gli industriali, gli imprenditori!"... Basta semplicemente viverlo il nostro Paese per capire che "un problema italiano" c'è ed influisce pesantemente nella nostra robotizzata routine di tutti i giorni. La mia personale opinione è ben salda nella mia testa e prende sempre più concretezza, ma ve la svelo dopo. Immergiamoci per un attimo nell'infinito dell'assurdo e proviamo a creare con la fantasia uno scenario incredibile... (continua)

(segue) ...Partiamo dall'induzione e facciamoci delle domande: come'è possibile che da decenni non cambi mai niente indipendentemente dai colori governativi? Perchè il popolo ha la sensazione di non decidere nulla, che la sovranità non gli appartenga e che i rappresentanti non se li scelga neanche per sogno? Perchè in uno stato laico si passano anni a decidere su questioni religiose? Se lo Stato ha l'esercito dalla sua parte e, volendo, anche quello degli alleati, perchè non annienta la mafia? Perchè i processi ai politici, le magagne di palazzo ed i brogli elettorali si perdono nella notte senza chiarezza? Perchè partiti anti-Italia ci governano? Perchè Riina è stato latitante 24 anni a casa sua? Le domande non si fermano certo quì ma prendiamo ora un dato di fatto riconosciuto in tutta la Nazione: a studiare le vicende politiche sembra di assistere ad una fiction, ad un copione, ad eventi prestabiliti da tutte le parti in gioco; Non per nulla in Italia la parola teatrino è spessissimo accostata a questo mondo e ad un certo punto sembra di poter addirittura prevedere le prossime puntate, fateci caso, nel quotidiano. Adesso entriamo nel vivo: e se ci fosse un'organizzazione al di sopra, nascosta, verrebbe da dire massonica, capitanata a braccetto da politici di destra e sinistra, vaticani e mafiosi, che s'incontrano e scrivono insieme il copione da somministrarci mentre loro si spartiscono il potere amichevolmente? E se fosse davvero un teatrino? Se fosse tutto finto? Possiamo dire benissimamente che non sia così ma con che percentuale di verità? Chiediamocelo, perchè è propio questo il punto, è proprio questa la mia idea sul male italiano: l'ignoranza! A mio modo di vedere, finchè non ci sia anarchia, c'è sicuramente un delegato al potere, e se vogliamo parlare di democrazia, indipendentemente dalla forma di governo, il potere deve obbligatoriamente essere senza discussioni trasparente! Il potere trasparente è, per me, la massima espressione di una civiltà organizzata ma se il popolo non uscirà dalla terribile ignoranza che l'attanaglia continueremo ad essere presi in giro.

 

Antonio Ruggiero

Scrivi commento

Commenti: 3