Se potessi scrivere a Napolitano [DM]

Se potessi scrivere a Napolitano , o meglio se fossi sicuro che il mio scritto non sia solo oggetto di una rapida lettura o di una risposta pomposa ma vuota , scriverei : Egregio Presidente della Repubblica , le chiedo semplicemente cosa pensa di questa situazione terminale cui si trova l'Italia . Il tempo della democrazia , delle belle parole , delle citazioni è ormai finito da tempo . Notiamo che lei non si è pronunciato con chiarezza sugli avvenimenti che stanno agitando le masse. Parliamo oggi di masse che hanno perso totalmente la fiducia nella sua figura , relegandola nel proprio immaginario ad un ruolo marginale. Parliamo di masse , ma sarebbe corretto dire "popolo" ; i derelitti di questo paese , ma anche i cittadini medi , insieme ad immigrati , operai cassintegrati , disoccupati e studenti. (continua)

(segue) Queste categorie non credono più da tempo nella politica , e nella funzione che esercita , questo ovviamente a causa dei tanti scandali e della palese corruzione radicata nelle maglie del parlamento. Questo popolo che finalmente , come accade in altri paesi , sta conoscendo la piazza come luogo di protesta e di scontro con le istituzioni , che spesso abusano del potere concesso loro ; questo popolo che per anni è stato indottrinato , a cui è stato insegnato che la violenza è da condannare , e l'unico modo per esprimere il proprio pensiero lo si ha andando a votare. Tale modalità ha perso validità ponendo gli aventi diritto , quelli onesti s'intende ( non quelli che vendono i loro voti per zucchero e caffè , o per 10 euro) , in una forte confusione. Essi si sono divisi : molti non vanno a votare , ed hanno ragione se la loro scelta è indotta dal fatto che non vogliono agevolare nessun "ladro" ( se voi politici non ve ne siete ancora accorti , è questa la nomenclatura affibbiatavi ) con il proprio voto . Altri invece votano , e questo è il mio caso , sapendo bene che il proprio voto non sarà utile al partito preferito , ne tantomeno alla causa dello Stato , dato che il fenomeno della vendita dei voti è un cancro dilagante. Chiedo a Lei quindi se valga ancora la pena di proseguire con questo paese , con queste condizioni ; noi cittadini , insieme a chi vorrebbe essere cittadino , non accettiamo più una classe politica corrotta e malata che non si cura per niente di chi li ha eletti ; ci chiediamo inoltre perchè si scelga sempre di proseguire sulla linea delle riforme quando le stesse sono antidemocratiche e non rispondenti alle reali esigenze di quel popolo di cui le parlavo . Ci chiediamo perchè dovremmo restare inermi vedendo che le emergenze che viviamo tutti i giorni , in primis quella legata al sisma dell'Abruzzo e quella dei rifiuti in Campania , emergenze che ci stanno ammazzando in maniera disumana ; ci chiediamo perchè dovremmo restare inermi , vedendo che per le stesse emergenze non vengono presi provvedimenti volti a curare l'interesse dei cittadini . Ci chiediamo perchè dovremmo restare inermi vedendo un governo che va vantandosi grazie ai mass media di aver risolto le stesse , in barba alla verità e l'evidenza dei fatti ; siamo stanchi inoltre di una classe politica incapace , di un'opposizione che non approfitta dei passi falsi del governo , ma al contrario concretizza le proprie azioni di propaganda e controinformazione solo in vista delle elezioni. Chiedo quindi all'uomo Napolitano e alle competenze che l'autorità del suo ruolo possiede , di prendere in considerazione , non questa lettera , ma le reali esigenze degli Italiani.
Distinti saluti

Domenico Modola

Scrivi commento

Commenti: 4
  • #1

    Clarence (domenica, 22 luglio 2012 01:23)

    Worthwhile info. Fortunate me I discovered your web site by accident, I bookmarked it.

  • #2

    Best Juicer (sabato, 27 aprile 2013 06:03)

    I shared this on Facebook! My pals will definitely like it!

  • #3

    sex telefon (mercoledì, 23 novembre 2016 17:50)

    prophecies

  • #4

    wrozki na telefon (lunedì, 05 dicembre 2016 13:31)

    biegunowy