L'aggressore del quindicenne in fin di vita [AR]

L'aggressore ricercato
L'aggressore ricercato

Mentre Maroni, Alemanno ed altri fascisti si stanno lamentando un pò con tutte le istituzioni possibili ed immaginabili per la poca fermezza sui manifestanti di Roma, mentre il fascista dei fascisti Ignazio La Russa zittisce uno studente in diretta nazionale ad AnnoZero, c'è il rischio che l'Italia vera debba piangere di schifo, rabbia, e vergogna la morte di un altro Carlo Giuliani. Durante gli ormai famosi fatti del 14 dicembre, uno "studente" che "proteggeva le camionette delle forze del disordine dagli altri studenti", ha pensato bene di massacrare un quindicenne che invece, guarda un pò, era lì per cercare di arrivare dentro la zona rossa come tutti gli altri migliaia di manifestanti. (segue)

(continua) Ecco l'agghiacciante video:

Cristiano, il ragazzino colpito, è ricoverato da quattro giorni all'ospedale San Giovanni di Roma con un bollettino medico che parla da solo: frattura del setto nasale, della mandibola oltre a un grave trauma cranico con ematoma all'interno del cervello. Il padre del quindicenne Cristiano, dato che rivolgersi ai carabinieri sembra una tragicomica barzelletta, sta cercando di farsi giustizia ed ha aperto una pagina su facebook per cercare l'aggressore di suo figlio e, più in generale, per far luce su tanti interrogativi che si sono aperti all'indomani del 14 di dicembre. Noi di restoqui.jimdo.com sposiamo la causa e vi chiediamo di "cliccare quì" per diffondere la ricerca della verità. Nell'immagine dell'articolo c'è la foto dell'aggressore di Cristiano, chi avesse notizie sull'identità è pregato, dall'Italia vera, di inviarle all'indirizzo e-mail controlaviolenza@gmail.com

 

Antonio Ruggiero

Scrivi commento

Commenti: 0